Evghenìa Fakinu

Evghenìa Fakinu
La sala degli scrittori suicidi

Aveva lasciato da un pezzo la statale e aveva oltrepassato i vasti agrumeti. La strada saliva dolcemente. Passò intorno a un paese e continuò a salire. Presto comparvero davanti a lei le belle montagne innevate. All’incrocio segu...