Elliot Edizioni

Christopher Moore
Anime di secondamano

1. Il giorno dei morti
Era una fresca e tranquilla giornata di novembre a San Francisco e Alphonse Rivera, un uomo di cinquant’anni magro e scuro, sedeva dietro al bancone della sua libreria sfogliando Il grande libro...

Simona Rondolini
Dovunque, eternamente

«Lei si chiama Laura, non è vero?». Aveva sollevato subito gli occhi verso di lui, e al dottor B. era venuto il dubbio di aver frainteso il suo nome. Il movimento di Laura aveva avuto un’altra origine: in tutto quel tempo non...

Donatella Di Pietrantonio
Bella mia

Siede al suo posto con la testa capellona sul piatto, il vapore del brodo gli dilata i brufoli e piega i peli lunghi e sottili che spuntano senza progetto in attesa di diventare barba. Dal rumore delle posate credo ci stia lavorando, invece mangia...

Orhan Kemal
La casa di mio padre

All’epoca della mia nascita, mio padre era un tenente d’artiglieria dai baffi castani, al comando della sua batteria a Dardanos, vicino a Çanakkale. Mi è stato raccontato che mio nonno gli comunicò del mio arrivo con...

Aurelio Grimaldi
Malaspina

Giunsi a Palermo, ed era aprile, per svolgere il mio servizio civile come obiettore di coscienza. Avevo vissuto quasi vent’anni a Luino, sul lago Maggiore, e un paio d’anni a Milazzo, vicino Messina, sul mare. Avevo sempre vissuto in...

Noël Coward
Il viaggio della regina

Inutile sostenere che, architettonicamente, il Palazzo del Governo possieda qualcosa di notevole perché non è vero: dentro è piacevolissimo con quelle sue stanze simpatiche e ariose e le verande profonde; ma, di fuori, è...

Louis Bromfield
Autunno

I Pentland davano un ballo nella loro vecchia casa perché, per la prima volta dopo quasi quarant’anni, una fanciulla della loro famiglia doveva essere presentata alla società elegante di Boston e ai magnati di New York e Filadelfia...

Andrew Scott Berg
Max Perkins, l'editor dei geni

Poco dopo le sei di un pomeriggio di pioggia del marzo 1946, un uomo magro con i capelli grigi era seduto nel suo bar preferito, il Ritz, e stava finendo l’ultimo di molti Martini. Sentendosi sufficientemente corroborato per la prova che lo...