Nottetempo

Mario Benedetti
La tregua

Mi mancano solo sei mesi e ventotto giorni alla pensione. Devono essere almeno cinque anni che calcolo quotidianamente quanto mi resta da lavorare. Ho davvero cosí bisogno di non fare niente? Mi dico di no, che non è tanto di ozio che ho...

Elisa Ruotolo
Ovunque, proteggici

Pensavo fosse finita.
A cinquant’anni suonati, quando il tempo s’è scelto una strada e la vita ha tutta l’aria di far meno rumore, il passato doveva darsi qualche scrupolo a mettere un piede avanti l’altro e...

Gonçalo M. Tavares
Lor signori

Da un’altezza di oltre trenta piani, qualcuno lancia giú dalla finestra le scarpe di Calvino e la sua cravatta. Calvino non ha il tempo di pensare, è in ritardo, si lancia anche lui dalla finestra, come all’inseguimento....

Alexandra Censi
La risata dei mostri

Ero una ragazzina insonne. Avevo dei capelli spessi, come corde. Abitavamo, i miei genitori e io, in un piccolo appartamento. Per terra c’erano mattonelle di cotto, rovinate sui bordi. Io dormivo in un letto incassato tra un muro giallo e una...

Paola Campanini
Povero cuor di donna

Venerdí 4 luglio 1947
Santa Elisabetta
Il sole sorge alle 5:39, tramonta alle 20:48 La donna la trovarono di mattina presto, un po’ fuori Porta San Sebastiano, proprio all’inizio dell’Appia Antica. La trov...

Judith Schalansky
Lo splendore casuale delle meduse

“Seduti!” disse Inge Lohmark, e la classe si mise a sedere. “Aprite il libro a pagina sette”. Tutti aprirono il libro a pagina sette e la lezione incominciò con gli ecosistemi, gli equilibri ecologici, i rapporti di...

Giorgio Ghiotti
Dio giocava a pallone

Silvia accarezza la mano, le guance, senza parlare. Silvia accarezza le labbra. Nel buio sembra l’ultimo sogno buono prima della catastrofe, il segreto dimenticato da anni in un cassetto. Ha le labbra sottili, le muove sulle mie alternando quel...

Olga Tokarczuk
Guida il tuo carro sulle ossa dei morti

Alla mia età, e nelle mie condizioni, prima di coricarmi dovrei sempre lavarmi i piedi con cura, nel caso l’ambulanza venisse a prendermi di Notte.
Se quella sera avessi controllato i segni del cielo nelle Efemeridi, non...