Aspettando Monsieur Bellivier

Aspettando Monsieur Bellivier
Aspettando Monsieur Bellivier
2018

Incipit

Al 73 di Boulevard des Batignolles, a Parigi, c’è una piccola drogheria. I turisti anglofoni chiamano quel genere di negozi «Arabic shops». Il droghiere di Boulevard des Batignolles non apprezza la cosa, ma di solito non dice niente. Tra l’altro sul boulevard non ne passano poi tanti, di turisti. La maggior parte delle persone in visita nella città resta nelle immediate vicinanze degli Champs Élysées, della torre Eiffel, del Louvre o dell’Arco di Trionfo. Quelli che vogliono scoprire la «vera» Parigi vanno per esempio a Château Rouge e mentre passeggiano a distanza di sicurezza dall’ingresso della metro si sentono ardimentosi e vissuti. Il fatto è che non esiste una vera Parigi. La metropoli è schizofrenica. Se si vuole scoprire Parigi la scelta migliore è una delle panchine della città, da cui si può studiare il modo in cui diversi milioni di persone tentano di trovare il proprio posto nel mondo. Uno che scopre Parigi ogni giorno è Mancebo, seduto sul suo sgabello davanti alla sua drogheria al 73 di Boulevard des Batignolles. Leggi le prime 36 pagine pdf del libro

Primi capitoli del libro di

Britta Röstlund, Aspettando Monsieur Bellivier, Marsilio Editori, traduzione di Laura Cangemi, aprile 2018.

dal 18/04/2018