Il campo dell’onore

Il campo dell’onore
Il campo dell’onore
2011

Incipit

Quando mio padre morì, avevo tredici anni e già sognavo di diventare un soldato come lui. La V Macedonica, dove prestava servizio, era di stanza a Oescus, in Mesia Inferiore, centotrenta miglia dalla foce dell’Istro o Danubio, come lo chiamano quelli che parlano latino. Abitavamo nel villaggio per i familiari a ridosso del forte legionario, dove i civili non sono ammessi. Ma nella ricorrenza delle grandi vittorie e dei genetliaci imperiali, si tengono festeggiamenti pubblici. Guardavo i soldati sfilare nella piazza d’armi, ranghi ordinati e silenziosi, movimenti precisi. Il terreno rimbombava al passo dei cinquemila uomini, comandi rauchi
e clangori metallici riempivano l’aria. Cercavo con gli occhi mio padre. Terminato lo schieramento, sui legionari immobili come un lago di metallo scintillavano le insegne e il vessillo color porpora. Allora, sorretta dall’aquilifero con indosso una pelle di leone, scortata dal Legato di legione, dal Tribuno laticlavio, dal Centurione Primipilo e dal Prefetto del campo in alta uniforme, sfilava l’aquila d’oro. Al suo passare, ogni coorte lanciava il grido di guerra e scattava sull’attenti. Ogni volta la terra tremava, come colpita dal tridente di Poseidone. [...] primo capitolo del libro

ISBN: 978-88-7615-561-1

Primi capitoli del libro di

Nello Gatta, Il campo dell’onore, Castelvecchi Editore, 29 giugno 2011

dal 24/06/2011