Il cane nero

Il cane nero
Il cane nero
2011

Incipit

Winston Leonard Spencer Churchill storceva la bocca come se vi nascondesse una fetta di limone. A ottantanove anni, gli capitava spesso di svegliarsi presto. Da uno spiraglio fra le tende, fece la sua apparizione un’alba grigia che chiamava a raccolta le forze per l’invasione. Churchill si preparava alla nuova giornata, la mente sfoderava le sue dita analitiche per poi aggredire il giorno con un pugno,pronta alla sfida.
Fuori dalla finestra, sotto un manto animale di bruma, si dispiegava il Weald, la distesa di boschi e colline del Kent. Costeggiata a ovest da Crockham Hill e a est da Toys Hill, la casa di mattoni rossi di Churchill sorgeva in una valle poco profonda, circondata da un’antica foresta che verso sud si spalancava su un ampio orizzonte verdeggiante.
Benché completamente sveglio, Churchill teneva gli occhi chiusi. Supino, le coperte tirate e ripiegate all’altezza della vita, le braccia distese lungo il corpo che pareva un tronco d’albero infagottato. [...] primi 2 capitoli del libro

ISBN 978-88-6220-160-5

recensione (Sarracenia Purpurea) -  sinossi + 10 righe da pag. 171 (Cristina Fanni - Blog libri D.M.)

Primi capitoli del libro di

Rebecca Hunt, Il cane nero, traduzione di Laura Grandi, Ponte alle Grazie, 13 gennaio 2011

dal 18/01/2011