La casa del tempo sospeso

La casa del tempo sospeso
La casa del tempo sospeso
2011

Incipit

Fumatore
Alcuni vantaggi delle calzature sportive

Tutto comincio` dalle scarpe da jogging rosse. Le trovai in fondo alla borsa. Borsa per la custodia degli effetti personali: cosı` si chiama. Solo che dentro non c’e` nessun effetto personale. Una coppia di asciugamani a nido d’ape, un mazzetto di fazzoletti e biancheria sporca. Uguali per tutti. Tutte le borse, gli asciugamani, i calzini e le mutande sono identici, per non far torto a nessuno.
Le scarpe da jogging le trovai per caso, me n’ero dimenticato da un pezzo. Un vecchio regalo, non mi ricordo piu` di chi, dalla vita precedente. Di un bel rosso vivo, impacchettate in carta lucida, con la suola a strisce come un lecca-lecca. Strappai la confezione, accarezzai le stringhe color fuoco e svelto svelto mi cambiai le scarpe. I piedi acquistarono uno strano aspetto. Insolitamente adatto alla deambulazione.
M’ero perfino dimenticato che potessero essere cosı`.
Quello stesso giorno, dopo le lezioni, Jiinn mi chiamo` in disparte e disse che non gli piaceva il mio comportamento. [...] prime 84 pagine del libro

ISBN 978-88-6256-528-8

Titolo originale, THE HOUSE THAT

Copertina di Linda Toigo

Primi capitoli del libro di

Mariam Petrosjan, La casa del tempo sospeso, traduzione di Emanuela Guercetti, Salani Editore, 05 maggio 2011

dal 04/05/2011