La casa di mio padre

La casa di mio padre
La casa di mio padre
2013

Incipit

All’epoca della mia nascita, mio padre era un tenente d’artiglieria dai baffi castani, al comando della sua batteria a Dardanos, vicino a Çanakkale. Mi è stato raccontato che mio nonno gli comunicò del mio arrivo con un telegramma apparentemente redatto di mio pugno: Sono venuto al mondo anch’io a patire i dolori del mondo! Avevo cinque mesi. Il nonno mi portò in cortile nella mia culla. La luna splendeva brillante nel cielo notturno. Raccontano che la osservai fisso e poi emisi un suono: «Giss». Ciò provocò una straordinaria agitazione in casa. «Ha detto gis, ha detto gis, incredibile! Ha detto gis, ah! Ha detto gis». leggi le prime 19 pagine del libro

Titolo originale: Baba Evi

Primi capitoli del libro di

Orhan Kemal, La casa di mio padre, Elliot Edizioni, traduzione e cura di Fabio De Propris, ottobre 2013.

dal 14/10/2013