Colibrì

Colibrì
Colibrì
2015

Incipit

Quella notte l’omino del sonno sembrava uno scagnozzo della Gestapo. All’aumentare del ronzio dei giri del motore, una lunga giacca di pelle e un paio di stivali luccicanti presero il posto dei vestiti blu, mi spinse in macchina e mi portò via. Aveva una cintura con la fibbia, che si slacciava con un solo movimento. Provate a capirne il perché. Non ebbi il coraggio di addormentarmi, benché il viaggio fosse lungo.
Da piccola ho visto corpi letteralmente ridotti a brandelli e lapidati; forse dovrei esserne traumatizzata, ma non lo sono. Conosco
l’aspetto del mio corpo da morto e ho sentito di ragazze precipitate da balconi, gli angeli senza ali di Rinkeby e Clichy-sous-Bois. E conoscevo una ragazza che all’improvviso è sparita: lo giuro, wallahi. Tutti sapevano che era stata spedita nel suo paese d’origine, era stata data in sposa a qualche pervertito con il pancione, i denti d’oro e le dita grosse come salsicce... Leggi le prime 36 pagine pdf nel libro

Primi capitoli del libro di

Kati Hiekkapelto, Colibrì, Traduzione dal finlandese di Rosario Fina, Atmosphere libri, 25 febbraio 2015

dal 20/02/2015