La collezionista di profumi proibiti

La collezionista di profumi proibiti
La collezionista di profumi proibiti
2013

Incipit

Eva d’Orsey sedeva al tavolo della cucina, intenta ad ascoltare il ticchettio della sveglia, una copia di «Le Figaro» davanti a sé. Era il suono del tempo che le sfuggiva. Prendendo un’altra boccata dalla sigaretta guardò fuori dalla finestra, nella mattina fredda e nebbiosa. Parigi si stava svegliando in quel momento, l’alba grigia striata d’arancione che sfumava lentamente in un cielo blu. Lei era in piedi da ore, dalle quattro. Il sonno le era venuto a mancare sempre più negli ultimi anni, via via che il dolore aumentava, divampando dal fianco destro. Il dottore ci aveva rinunciato mesi prima. La diagnosi: non era una brava paziente; era arrogante, rifiutava di seguire le prescrizioni. La cirrosi si stava diffondendo in fretta ora, butterando il suo fegato come una spugna. Per lui era semplice: doveva smettere di bere. «Non ci sta nemmeno provando», l’aveva rimproverata durante l’ultima visita. Eva si stava riabbottonando la camicetta, seduta sul lettino. «Faccio fatica a dormire». «Be’, non mi sorprende», aveva sospirato lui. «Il suo fegato è completamente infiammato». Lei aveva intercettato il suo sguardo. «Ho bisogno di qualcosa che mi aiuti».  Leggi le prime 42 pagine del libro

Titolo originale: The Perfume Collector

ISBN 978-88-541-5257-1

Primi capitoli del libro di

Kathleen Tessaro, La collezionista di profumi proibiti, Newton Compton editore, Traduzione dall’inglese di Cristina Ingiardi, 18 luglio 2013.

dal 24/07/2013