De Gasperi e Maritain: Una proposta politica

De Gasperi e Maritain: Una proposta politica
De Gasperi e Maritain: Una proposta politica
2014

Incipit

Il saggio che Piero Viotto − uno dei più autorevoli interpreti del pensiero e dell’opera di Jacques Maritain − porta ora all’attenzione e al giudizio del lettore è un contributo notevole alla storiografi a su Alcide De Gasperi. È tale soprattutto perché getta nuova e credibile luce, su due questioni specifi che, eppure importanti, riguardanti il progetto politico del grande statista trentino. La prima di queste concerne il retroterra culturale che ha condotto De Gasperi a “inventare” il modello di economia mista di mercato: nella sfera privata si accolgono i principi liberali; nella sfera pubblica si applica il modello di Stato limitato. Quest’ultimo è uno Stato né minimo (come invece volevano i liberali), né interventista su tutti i fronti (come invece volevano gli statalisti); ma uno Stato che può essere anche forte, purché si mantenga entro limiti ben defi niti. Quello Stato limitato è dunque uno Stato abilitante, che promuove e incoraggia tutte quelle forme di azione collettiva, che generano effetti pubblici attraverso la promozione di assetti istituzionali, che facilitano la “fi oritura” dei corpi intermedi della società (come li chiama l’art. 2 della Costituzione). Ciò non sorprende se si considera che l’impianto fi losofi co del pensiero di De Gasperi è il personalismo di Emmanuel Mounier, di Jacques Maritain, di Giuseppe Toniolo, di Luigi Sturzo. leggi le prime 11 pagine del libro

ISBN: 978-88-6677-424-2

Primi capitoli del libro di

Piero Viotto, De Gasperi e Maritain: Una proposta politica, Armando Editore, gennaio 2014.

dal 18/01/2014