Enzo Siciliano. Quel giorno di indimenticabile bellezza

Enzo Siciliano. Quel giorno di indimenticabile bellezza
Enzo Siciliano. Quel giorno di indimenticabile bellezza
2011

Incipit

Servitorelli
Partiamo dalla coda: dalla bibliografia critica. L’esperienza che si fa scorrendo le recensioni ai libri di Siciliano non è certo esaltante. In genere, si ha l’impressione di letture rapide, spesso solo approssimative. Quando l’articolo è benevolo, domina un vago concetto di “eleganza” o addirittura di “grazia”; quando non lo è, tutto viene ingabbiato in una sufficienza punitiva, presa a servizio soprattutto per segnalare la superficialità (mai presa di petto, mai dimostrata) dei suoi testi. Se poi si è parlato molto di Moravia, quale referenza d’obbligo, è stato quasi per un atto di delazione. Bisognava ridimensionare Siciliano a supporter e inchiodarlo al compito del figurante.
L’acredine, così tradizionalmente italiana, ha del resto un retrogusto di non voluta comicità: persino il frottage evocativo, tutto rastremato, sentimentale, casoratiano, di romanzi belli e diversissimi come La notte matrigna o La principessa e l’antiquario insinuava una capziosità, un’ulteriore prova di accusa. Più che una visione narrativa fervida, quella forma poteva essere utile per dimostrare quanto a Siciliano mancasse il fiato per essere davvero quello che Siciliano non può non essere: appunto un alias moraviano. [...] prime 30 pagine del libro

ISBN 978-88-6044-106-5

Primi capitoli del libro di

Catherine Mc Gilvray (documentario) - Arnaldo Colasanti (libro), Enzo Siciliano. Quel giorno di indimenticabile
bellezza
, Fandango Libri, 17 febbraio 2011

 

dal 22/06/2011