Per fortuna c’erano i pinoli

Per fortuna c’erano i pinoli
Per fortuna c’erano i pinoli
2013

Incipit

«Perché bevi quell’acqua minerale?». La ragazza si girò di scatto e la coda di cavallo provocò un debole fruscio. Undici di mattina, la palestra quasi deserta. In sala pesi un tipo muscoloso, scolpito dal bodybuilding, era immobile davanti a un bilanciere da settanta chilogrammi. Una sfida all’ultimo sangue. Dopo un’occhiata bieca, lo impugnava saldamente e lo issava sopra la
testa a mo’ di trofeo, digrignando i denti. Un lamento belluino preannunciava ogni stacco. Fuori, sdraiato sull’erba, un ragazzo reduce da una corsa attorno ai ponti del Lungotevere concedeva il meritato stretching ai muscoli, indolenziti da dieci chilometri di tambureggiamento sull’asfalto. leggi le prime 15 pagine del libro

ISBN 978-88-541-5833-7

Primi capitoli del libro di

Margherita De Bac, Per fortuna c’erano i pinoli, Newton Compton editore, 16 gennaio 2014.

dal 10/01/2014