Gianni Secondo

Gianni Secondo
Gianni Secondo
2012

Incipit

Se la storia della cultura di danza è determinata dalla catena di riscoperte delle cronache del tempo e dalla varietà di creazioni coreografiche ereditate dal repertorio di spettacoli giunti fino a noi, il riproporre oggi ciò che è stato acquisito alla tradizione dal rigoglioso ramo della coreutica russa per meglio focalizzarla e farla conoscere al nostro paese può essere un utile contributo ad una complementare valorizzazione della più effimera delle arti, il riconoscente omaggio ai geniali promotori e autori nordici, locali o di adozione, di tanti capolavori e un attestato di benemerenza agli illuminati governanti che si adoperarono per renderli possibili.
Data la vastità della materia il profilo necessariamente conciso di questa dinamica liturgia laica non ha altro scopo che di indicare una traccia del cammino e della maturazione tecnica e interpretativa di una élite teatrale vista non soltanto come magico sfarfallio di silfidi alate ma di essenziale supporto al composito patrimonio rappresentativo concernente un lasso di tempo di tre secoli, da Pietro il Grande a Stravinskij e a Djagilev.
Rievocare le sorgenti originali, testuali e figurative, delle più arcaiche danze russe è già stato oggetto di trattazione da parte di storici altamente qualificati, risultandone opere di approfondita orchestica comparata, intendendosi come orchestica il rimando alla gestualità effimera della danza, al suo contesto ideologico, religioso, politico e sociale avente come scopo quello di condurre l’uomo ad identificarsi con i ruoli interpretati sino ad assumerne le specifiche valenze. [...] 25 pagine del libro

ISBN: 9788862041188

Primi capitoli del libro di

Gianni SecondoLa danza vola al di sopra delle spadeEdizioni Angolo Manzoni, marzo 2012

dal 28/03/2012