Il guardiano dei demoni

Il guardiano dei demoni
Il guardiano dei demoni
2011

Incipit

Anno 319, dopo il Ritorno

Il grande corno risuonò. Arlen smise di lavorare e levò lo sguardo al cielo dell’alba color lavanda. La nebbia indugiava ancora nell’aria, portando con sé un acre sapore di umidità che gli era fin troppo familiare. Un muto spavento gli strinse le viscere, mentre rimaneva in attesa nella quiete del mattino, sperando che fosse solo la sua immaginazione. Aveva undici anni.
Ci fu una pausa, e poi il corno sibilò per due volte di seguito, in rapida successione. Un sibilo lungo e due corti significavano sud ed est. Il Raggruppamento vicino al Bosco. Suo padre aveva amici tra i Tagliatori. La porta si aprì alle spalle di Arlen, e lui sapeva che sua madre era là con entrambe le mani sulla bocca. Arlen si rimise al lavoro, non aveva bisogno che qualcuno gli dicesse di affrettarsi. Alcuni compiti potevano essere rimandati all’indomani, ma bisognava nutrire il bestiame e mungere le vacche. 
Lasciò gli animali nelle stalle e aprì le balle di fieno, lavò i maiali e corse a prendere un secchio di legno per il latte. Sua madre era già accovacciata accanto alla prima mucca della fila. Agguantò il panchetto disponibile ed entrambi cominciarono a lavorare al ritmo scandito dal suono del latte che colpiva il legno tamburellando come una marcia funebre. [...] prime 23 pagine del libro

ISBN 978-88-541-2442-4

Primi capitoli del libro di

Peter V. Brett, Il guardiano dei demoni, traduzione dall’inglese di Paola Biggio, Newton Compton Editori, 3 marzo 2011

dal 18/03/2011