La leggenda di Lagonero

La leggenda di Lagonero
La leggenda di Lagonero
2013

Incipit

Il libro che Amelia stava leggendo si chiamava Magia simpatica, ma di simpatico non aveva proprio niente. Era solo una lunga sfilza di incantesimi in lingue sconosciute, storie di streghe matte, e un’assurda leggenda su un drago nascosto sotto al lavandino. Amelia lo lasciò cadere sul divano, e guardò sconsolata il suo piede destro, appoggiato su un cuscino di velluto a forma di zucca. Una grossa fasciatura lo avvolgeva fino alla caviglia, lasciando libero solo il ditone, che si agitava come una biscia cercando di liberarsi. Ma non c’era niente da fare. La fasciatura era bella solida. Quello che ci voleva per una slogatura come la sua. Così almeno aveva detto il medico. “L’incantesimo 10511 dice che per far sparire qualcosa devi ripeterne il nome cinque volte mentre ti tocchi il naso”, pensò Amelia aggiustandosi meglio il cuscino, “e in fondo che mi costa provarci? Dunque vediamo. Leggi le prime 23 pagine del libro

ISBN 978-88-7609-245-9

DAI 9 ANNI IN SU

Primi capitoli del libro di

Anna Lo Piano, La leggenda di Lagonero, Sinnos Editrice, 26 aprile 2013.

dal 25/04/2013