Libero arbitrio

Libero arbitrio
Libero arbitrio
2014

Incipit

Ancora adesso, Caroline si agitava prima di ogni lavoro importante, e questo era uno dei più importanti. Sapeva come sorridere quando passava davanti a portieri d’albergo e a portinai di condomini sogghignanti che si voltavano intenzionalmente dall’altra parte. Il segreto era sembrare sicuri di sé. Ma commettere un reato nel Campidoglio era un’esperienza completamente diversa. Si sforzò di sprigionare autorevolezza mentre saliva a grandi passi i gradini di marmo che conducevano all’ingresso coperto del senato al Campidoglio. Le giovava il fatto di essere agghindata come una faccendiera di successo di K Street: tailleur avorio St. John, scarpe Manolo coi tacchi, capelli con i colpi di sole del perfetto tono di biondo. Due uomini che stavano uscendo dal portico le diedero la buonasera con un mormorio, e lei sorrise come se salutasse abitualmente i membri del personale del Congresso. Uno si voltò a guardarla. La sua occhiata era d’apprezzamento ma non sconvolta; era giovane e bella ma non sembrava fuori luogo in quel mondo di animate trattative politiche. Bene...leggi le prime 38 pagine del libro pdf

Titolo originale: Discretion

Primi capitoli del libro di

Allison Leotta, Libero arbitrio, Fanucci Editore, Traduzione dall’inglese di Sara Brambilla, settembre 2014.

dal 13/10/2014