Il libro delle superstizioni

Il libro delle superstizioni
Il libro delle superstizioni
2010

Incipit

A
Abracadabra
Invocazione magica per eccellenza, la parola decisiva negli incantesimi. Adoperata durante tutto il Medioevo per combattere le malattie, ancora oggi si ricorre a tale termine nelle pratiche dimagia. Incisa su di una lamina di metallo e appesa al collo ha il potere di allontanare incantesimi negativi, malocchio, febbri ed epidemie. (r.g.)

Acqua Elemento divinizzato dai popoli antichi, che ne hanno fatto il principio di tutte le cose e fonte di vita, simboleggia universalmente la purificazione e la rigenerazione. In Asia, all’acqua sono associate saggezza, grazia e virtù, ed è simbolo di fertilità e fecondità; questo tema si ritrova anche nella tradizione religiosa islamica così come in quella giudeocristiana.
Considerata fonte d’immortalità presso alcune tradizioni, all’acqua, soprattutto a quella che scorre, sono associate virtù terapeutiche: secondo diverse credenze, infatti, essa trascina via con sé il male. [...] prime 33 pagine del libro

ISBN 978-88-8325-255-6

Primi capitoli del libro di

Marino Niola - Elisabetta Moro, Il libro delle superstizioni, L'ancora del mediterraneo, 28 ottobre 2009

dal 08/12/2010