L'ombra del commissario Sensi

L'ombra del commissario Sensi
L'ombra del commissario Sensi
2011

Incipit

Al largo risuonava la sirena di una petroliera. Era un suono esasperato, vagamente lugubre. Era un suono che ti faceva pensare a una bestia da centomila tonnellate pilotata da un uomo cieco. Visto che la bruma era salita durante la notte e non si era più mossa di un millimetro, era esattamente così.
La nebbia era un fatto abbastanza raro in quelle acque. In fondo non si trattava della Scozia o della Normandia. Il clima spezzino tendeva a essere mite, più piovoso che nebbioso. Di solito molto piovoso.
La Spezia era palesemente la città più piovosa d’Italia.
Quel 3 marzo la bruma aveva deciso di essere coreografica. Si era innalzata in ampie volute nebulose, come se il mare – piatto, grigio e immobile – stesse fumando. Sembrava che l’acqua del golfo avesse manifestato all’improvviso ambizioni termali, con l’unico problema che il vapore che aveva prodotto era gelido e immobile, per niente buono per l’artrite. [...] prime 28 pagine del libro

ISBN 978-88-6256-501-1

Primi capitoli del libro di

Susanna Raule, L'ombra del commissario Sensi, Salani Editore, maggio 2011

dal 20/06/2011

Servizi editoriali

Per informazioni: info@10righedailibri.it