L'ordine innaturale degli elementi

L'ordine innaturale degli elementi
L'ordine innaturale degli elementi
2014

Incipit

Caterina era nata sotto il segno dei migliori auspici: la notte delle stelle cadenti, San Lorenzo, il 10 agosto 1972; solo che lei non era il desiderio di nessuno. Quella sera afosa che l’aria riuscivi a respirarla a malapena a bicchierate, almeno questo fu il pensiero della levatrice, quando quella putea, ormai fuori ben oltre l’orlo della camicia da notte di quella donna, uscì alla luce. Lo aveva capito bene Silvana, con le mani piantate dentro la natura di quella donna, intenta a cavarle via quel nuovo problema, una bocca in più da sfamare, che quella putea l’avrebbe maledetta per averle fatto un così grande torto: metterla al mondo. Eccome lo aveva capito, mentre intravedeva la feritoia slargarsi e slabbrarsi, agghindata da una sfacciata peluria rossastra, selvatica come un cespuglio di Digitaria sanguinalis, ortiche e zizzania tutte assieme. leggi le prime 28 pagine del libro pdf

Primi capitoli del libro di

Barbara Buoso, L'ordine innaturale degli elementi, Baldini & Castoldi, 16 febbraio 2014.

dal 10/02/2014

Commenti

Scheda del libro su

Scheda del libro su Evidenzialibri.
Le preghiere della comunità non avevano potuto evitare la nascita dell’unica femmina in una famiglia di quattro fratelli. Nata nel 1972 in una casa colonica tra l’Adige e il Po, Caterina si misura da subito con l’arcaicità delle sue origini contadine, in cui il padre...
http://www.evidenzialibri.it/l%E2%80%99ordine-innaturale-degli-elementi-...