L'uomo che non muore - Religione naturale e psicoanalisi

L'uomo che non muore - Religione naturale e psicoanalisi
L'uomo che non muore - Religione naturale e psicoanalisi
2013

Incipit

La storia dei rapporti tra psicologia e religione e psicoanalisi e religione inizia in Europa verso la metà del secolo XIX, con la nascita della storia comparata delle religioni, una disciplina che metteva a confronto le diverse tradizioni religiose conosciute, al fi ne di ricostruire la storia dell’evoluzione della religione in tempi e in luoghi diversi. Il nuovo indirizzo di studi fu promosso dal declino dell’egemonia cristiana in Occidente, e dal conseguente desiderio di confrontare quella cristiana con le altre tradizioni religiose in modo libero, fi nalmente sganciato dalle ipoteche di valore tradizionalmente imposte dalla fi losofi a e dalla teologia. Le nuove conoscenze religiose provenivano non solo dalle relazioni di viaggio portate in patria da missionari e da viaggiatori, ma anche dal concomitante sviluppo della decifrazione di scritture antiche o ancora sconosciute. Subito tradotte nelle lingue correnti, esse permisero di visionare fonti in precedenza inaccessibili. Leggi le prime 31 pagine del libro

ISBN: 978-88-6677-322-1

Primi capitoli del libro di

Gaetana Prandi, L'uomo che non muore - Religione naturale e psicoanalisi, Armando Editore, luglio 2013.

dal 13/08/2013