Max Perkins, l'editor dei geni

Max Perkins, l'editor dei geni
Max Perkins, l'editor dei geni
2013

Incipit

Poco dopo le sei di un pomeriggio di pioggia del marzo 1946, un uomo magro con i capelli grigi era seduto nel suo bar preferito, il Ritz, e stava finendo l’ultimo di molti Martini. Sentendosi sufficientemente corroborato per la prova che lo attendeva, pagò il conto, si alzò, e indossò cappotto e cappello. Con una ventiquattrore bella piena in una mano e un ombrello nell’altra, uscì dal bar e si avventurò nell’acquazzone che stava inzuppando il centro di Manhattan. Si diresse a ovest verso un piccolo negozio che dava sulla Quarantatreesima Strada, a parecchi isolati di distanza. Leggi le prime 29 pagine del libro

Primi capitoli del libro di

Andrew Scott Berg, Max Perkins, l'editor dei geni, Elliot, Traduzione dall’inglese di Monica Capuani, febbraio 2013

dal 20/02/2013