Qualcuno ce l'ha con me. Dal pregiudizio alla paranoia

Qualcuno ce l'ha con me. Dal pregiudizio alla paranoia
Qualcuno ce l'ha con me. Dal pregiudizio alla paranoia
2017

Incipit

Un colloquio verosimile
«Sono sicuro che ce l’ha con me.»
   «Come fa a esserne sicuro?»
   «Lo so perché il mio cervello non funziona più come una volta.»
   «Potrebbe dipendere da molte altre cause oppure essere una sua impressione.» «No, dipende solo dalle radiazioni che mi manda attraverso il telefono.»
   «Provi a spegnerlo.»
   «Ci riesce anche con il telefono spento… non so come quel figlio di puttana riesca a mandare le radiazioni.»
   «Dove vive lui? Cioè, è un uomo o una donna?»
   «No, è un uomo.»
   «Come fa a dirlo?»
   «Ne sono sicuro.»
   «Allora, dove vive?»
   «A Firenze.»
   «Ma qui siamo a 250 chilometri di distanza.»
   «Quello è uno molto potente, ha dei ponti radio con cui può trasmettere dove vuole… e poi si avvicina per mandare le radiazioni, presta il telefono a un amico che passa da queste parti.» ... leggi le prime 16 pagine pdf del libro

Primi capitoli del libro di

Leonardo Tondo, Qualcuno ce l'ha con me. Dal pregiudizio alla paranoia, Baldini & Castoldi, marzo 2017

dal 17/04/2017