La ragazza che rubava le stelle

La ragazza che rubava le stelle
La ragazza che rubava le stelle
2010

Incipit

PROLOGO
Negli anni in cui il suo soprannome era Guaio, Zee aveva l’abitudine di rubare barche. Il padre non ne aveva il minimo sospetto e le lasciava massima libertà in quei primi tempi dopo la morte della madre. E poi era occupato a impersonare il ruolo del pirata, un passatempo eccentrico per un uomo che aveva trascorso la vita a studiare letteratura.
Ma quelli erano giorni disperati, ed entrambi erano stanchi di portare sulle spalle il peso della perdita, incapaci di scrollarselo di dosso se non nei fugaci momenti in cui riuscivano a buttarsi in qualcosa fuori dalla portata dei ricordi. Nel mondo creato dalla sua fantasia, l’unica realtà in cui poteva perdonarsi per ciò che era successo quell’anno, a Zee piaceva pensare che il padre, Finch, sarebbe stato orgoglioso della sua abilità di ladra. [...] prime 16 pagine del libro

ISBN 978-88-11-68194-6

Titolo originale: The Map of True Places

recensione (Strawberry  - Unafragolaalgiorno.blogspot.com)
 

Primi capitoli del libro di

Brunonia Barry, La ragazza che rubava le stelle, traduzione di Alba Mantovani, Garzanti, 25 novembre 2010

dal 19/11/2010