La rivincita

La rivincita
La rivincita
2014

Incipit

Poi arriva un giorno in cui cambia tutto. A volte è uno sguardo che si incrocia, altre un viaggio che non si vuole far fi nire, a volte è come svegliarsi nel cuore della notte e capire che adesso basta, non è possibile continuare così. Vincenzo e Sabino non ne sapevano un bel niente, lavoravano la terra e non ne sapevano un bel niente. L’unico giorno dell’anno in cui non andavano in campagna era il due di novembre. Lasciavano le mogli a casa e andavano al cimitero dove stavano piantati il padre e la madre, uno accanto all’altra. Sembra che al sud Italia faccia un caldo da mezze maniche, invece qua fa freddo, come in tutti i cimiteri. Percorsero qualche viale tra le tombe guardandosi intorno per non correre il rischio di superare i morti giusti, poi si fermarono davanti ai loro genitori e abbassarono entrambi la testa. Lasciarono che lo sguardo vagasse sulle lapidi, tra la faccia severa del padre e quella rassegnata della madre mentre a Vincenzo tornavano in mente le parole del Padre Nostro e a Sabino quelle di sua moglie: non tornare se non hai comprato le uova. Questa mi deve rovinare pure le preghiere. Chi? Angela, chi?...leggi le prime 18 pagine del libro pdf

isbn 978-88-6852-690-0

Primi capitoli del libro di

Michele Santeramo, La rivincita, Baldini & Castoldi editore, 7 maggio 2014.

dal 01/05/2014