La rivoluzione dei gelsomini. Il risveglio della dignità araba

La rivoluzione dei gelsomini. Il risveglio della dignità araba
La rivoluzione dei gelsomini. Il risveglio della dignità araba
2011

Incipit

Rivolta? Rivoluzione?
Questa primavera in pieno inverno non assomiglia a nulla nella storia recente del mondo. Potrebbe far pensare alla rivoluzione dei garofani in Portogallo (novembre 1974), ma è diversa. I popoli arabi hanno subito e sono stati rassegnati per molto tempo. Di tanto in tanto, qualcuno si è ribellato e si è fatto uccidere. In generale, però, il Maghreb e il Machrek hanno questo in comune: l’individuo non è riconosciuto come tale. Tutto è organizzato in modo che l’emergere dell’individuo in quanto entità singolare e unica sia impedito. È la rivoluzione francese che ha permesso ai cittadini di Francia di diventare individui dotati di diritti e doveri.
Nel mondo arabo, ciò che viene riconosciuto è il clan, la tribù, la famiglia, non la singola persona. L’individuo invece sarebbe una voce, non un soggetto da sottomettere. [...] prime 29 pagine del libro

ISBN 9788845267741

Intervista allo scrittore  (Resetdoc.org da Il Fatto Quotidiano)

Primi capitoli del libro di

Tahar Ben Jelloun, La rivoluzione dei gelsomini. Il risveglio della dignità araba, traduzione di Anna Maria Lorusso, Bompiani, 2 marzo 2011
 

dal 09/04/2011