Il sessantotto - Un anno ancora da capire

Il sessantotto - Un anno ancora da capire
Il sessantotto - Un anno ancora da capire
2018

Incipit

Il Sessantotto è definito al suo inizio, tanto dai suoi primi artefici quanto dalla stampa che parla di loro, «contestazione studentesca», o, più brevemente, «contestazione», ed i sessantottini sono per tutti «i contestatori». Non si potrebbe neppure, all’inizio, parlare di Sessantotto e di sessantottini, perché quello che poi è stato chiamato Sessantotto, comincia, in realtà, nel 1966. Nel gennaio 1966 l’Urss è guidata da poco più di un anno da Breznev, e gli Stati Uniti lo sono da poco più di due da Johnson, che è succeduto a Kennedy dopo il suo assassinio, e che ha preso a bombardare il Vietnam del Nord. La guerra del Vietnam è al centro di preoccupazioni mondiali, e ne parla con inquietudine Paolo VI, papa successo da poco più di due anni a Giovanni XXIII. In Italia è presidente della Repubblica, dal dicembre 1964, Giuseppe Saragat, socialdemocratico, ed è capo del governo, ininterrottamente dal 1963, Aldo Moro, alla testa di una coalizione di centro-sinistra DC-PSDI-PRI-PSI. Leggi le prime 32 pagine pdf del libro

Primi capitoli del libro di

Massimo Bontempelli, Il sessantotto - Un anno ancora da capire, Cuec editrice, gennaio 2018.

dal 24/01/2018