Sopravvissuta ad Auschwitz

Sopravvissuta ad Auschwitz
Sopravvissuta ad Auschwitz
2013

Incipit

«E ora credo che Eva voglia dire qualche parola». Quella frase risuonò per la grande sala, e mi riempì di terrore. Ero una tranquilla donna di mezza età, sposata a un bancario e con tre figlie grandi. L’uomo che aveva parlato era Ken Livingstone, allora ancora attivista a capo del Greater London Council di Londra, sul punto di essere abolito, nonché grande spina nel fianco del primo ministro Margaret Thatcher. Ci eravamo incontrati poco prima, lo stesso giorno, e non poteva certo sapere che quelle poche parole mi avrebbero messo tanto in agitazione. E neanch’io sapevo che quello sarebbe stato l’inizio del mio lungo viaggio verso la riconciliazione con i terribili eventi della mia infanzia. Avevo quindici anni quando, insieme ad altre migliaia di persone di tutta Europa, ero stata stipata in un treno composto da stretti e bui carri-bestiame per venire scaricata davanti ai cancelli del campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau. Erano passati più di quarant’anni, ma quando Ken Livingstone mi chiese di parlare, una sensazione di puro terrore mi serrò lo stomaco. Avrei voluto strisciare sotto il tavolo e nascondermi. leggi le prime 34 pagine del libro

Titolo originale: After Auschwitz

ISBN 978-88-541-5632-6

Primi capitoli del libro di

Eva Schloss con Karen Bartlett, Sopravvissuta ad Auschwitz, Newton Compton editore, traduzione dall’inglese di Lucilla Rodinò e Rosa Prencipe, 10 ottobre 2013.

dal 09/10/2013

Commenti

Recensioni libri tv:

Recensioni libri tv: Sopravvissuta ad Auschwitz
http://recensioni-libri-tv.blogspot.it/2013/11/recensione-libri-sopravvi...