Sound Unbound. Musica digitale e cultura del sampling

 Sound Unbound. Musica digitale e cultura del sampling
Sound Unbound. Musica digitale e cultura del sampling
2011

Incipit

Un’introduzione, ovvero la mia (ambigua) vita con la tecnologia
Steve Reich
Durante la metà degli anni Sessanta mi ero seriamente interessato alle registrazioni dei tape loop, in particolar modo a quelle delle persone che parlano. Nello stesso periodo studiavo la notazione musicale dei percussionisti ghanesi nell’eccellente libro di A.M. Jones, Studies in African Music. Verso la fine del 1964 registrai un predicatore pentecostale di colore nell’Union Square a San Francisco. Faceva la predica su Noé e sul Diluvio Universale. A casa creai diverse registrazioni in loop della sua voce incredibilmente musicale. Una di queste diceva: “Sta per piovere!”.
Ero in possesso di due registratori mono economici e feci due copie identiche di quel loop. Misi ciascuna di esse su un apparecchio e indossai le cuffie. Per puro caso, i due loop coincisero all’unisono. [...] prime 33 pagine del libro

ISBN: 978-88-6231-143-4

Titolo originale: Sound Unbound: Sampling Digital Music and Culture

Copertina: Laura Oliva
 

Primi capitoli del libro di

Paul D. Miller, Sound Unbound. Musica digitale e cultura del Sampling, traduzione di Milena Antonucci e Vilma Kragic, Arcana Edizioni, 23 marzo 2011
 

dal 24/03/2011

Servizi editoriali

Per informazioni: info@10righedailibri.it