Toxicitaly

Toxicitaly
Toxicitaly
2012

Incipit

Fa un freddo cane a Milano quel 19 gennaio del 2010, un mercoledì, quando i carabinieri del Comando tutela ambiente scrivono un pezzo di storia nella lotta ai «mercanti di rifiuti». Da mesi hanno fiutato l’imbroglio in quei movimenti di pattume dalle parti di Varese, un via vai ossessivo. Si sono quindi messi sulle tracce dei camion, ne hanno seguito la scia, ricostruito gli intrecci societari, registrato tutto, minuziosamente. Quel giorno scatta la trappola e dentro ci finisce una ben collaudata e pericolosa associazione a delinquere: per alcuni boss mafiosi, imprenditori, funzionari pubblici, faccendieri e direttori di banca la «festa» è finita. Operazione in codice: «Replay». Ecomafia doc, diranno gli inquirenti. La struttura criminale si reggeva su un sistema di società intestate a prestanomi, gente dalla fedina penale linda, e poteva contare su flussi di capitali messi a disposizione da alcuni istituti di credito. Il lavoro sporco, invece, si svolgeva in un parcheggio di automezzi a Fagnano Olona (Varese), utilizzato in realtà come centro di stoccaggio, illecito trattamento e miscelazione (una pratica vietata) di rifiuti pericolosi. Un via vai irrefrenabile di camion che non era passato inosservato né ai cittadini della zona né agli inquirenti. Rifiuti provenienti dalle varie realtà industriali lombarde, e in particolare dalla bonifica della cartiera «Fornaci». Terre contaminate da idrocarburi e metalli pesanti. Veleni impastati e diventati contanti per la banda. [...] prime 23 pagine del libro

 

ISBN: 9788876156274

Primi capitoli del libro di

Antonio Pergolizzi, Toxicitaly, Castelvecchi RX, 3 febbraio 2012

dal 17/02/2012