Vincere senza combattere

Vincere senza combattere
Vincere senza combattere
2010

Incipit

Ormai le citazioni dal classico di Sun Tzu, L’arte della guerra, non si contano piu`, anche se questo libro e` stato scritto piu` di quattro secoli prima della nascita di Cristo. Oggi, all’alba di un nuovo millennio e in tutti i continenti, un numero sempre crescente di politici, imprenditori, amministratori, attivisti, militari o semplici cittadini dichiara di considerarlo il proprio testo di riferimento. Tuttavia, bisogna ammettere che tra la seduzione intellettuale, addirittura poetica, che il testo esercita e l’applicazione dei suoi principi e delle sue esortazioni su un piano sia teorico che pratico il passo e` ancora lungo.
Affermare che l’arte della guerra e` come « l’acqua che evita le alture e riempie le cavita` » e` una cosa, interpretare la massima come un’esortazione a evitare gli ostacoli e ad adattarsi alla cornice di una situazione per procedere inesorabilmente, ma senza sforzo, e` un’altra. 
Il lettore occidentale, che per rappresentarsi un’immagine ricorre istintivamente a qualcosa di diretto e visibile, per afferrare e far proprio il modo in cui opera il pensiero strategico cinese ha bisogno di chiavi interpretative e immagini familiari. [...] primo capitolo del libro

ISBN 978-88-6220-144-5

 

Titolo originale: Comprendre et appliquer Sun Tzu. La pense´e strate´gique chinoise en action
 

Primi capitoli del libro di

Pierre Fayard, Vincere senza combattere, traduzione di Rossana Currà e Chiara Golasseni,  Ponte alle Grazie, 01 luglio 2010

dal 07/07/2010