Young Sherlock Holmes – Ghiaccio sporco

Young Sherlock Holmes – Ghiaccio sporco
Young Sherlock Holmes – Ghiaccio sporco
2013

Incipit

Il sole luccicava sullo specchio d’acqua, e dardi di luce colpivano gli occhi di Sherlock, che socchiudeva di tanto in tanto le palpebre cercando di proteggersi dal bagliore. La piccola barca a remi oscillava piano al centro del lago, circondato dal verde a perdita d’occhio: prati, alberi e cespugli ovunque. Sembrava di stare in una gigantesca scatola verde, con il cielo perfettamente limpido a fare da coperchio. Sherlock sedeva a prua, rivolto verso Crowe, che invece stava a poppa. La barca, sotto il peso di quell’uomo massiccio, era inclinata all’indietro: mentre la poppa tendeva a sprofondare in acqua, la prua stava quasi del tutto fuori. Crowe teneva in mano una canna da pesca in bambù, che si rifletteva sulla superficie del lago. All’estremità più sottile era legata una lenza finissima che scendeva verso l’acqua e terminava con un mucchietto di piume: un’esca che un pesce affamato avrebbe scambiato per una mosca. Al centro della barca, posato sul fondo, c’era un cestino di vimini vuoto. «Perché avete portato una sola canna?» chiese Sherlock seccato. «Non siamo venuti qui semplicemente per pescare» rispose Crowe in tono affabile. Teneva gli occhi fissi sull’esca galleggiante. «Anche se potrebbe sembrare il contrario. Direi piuttosto che si tratta di una lezione. Una lezione sulle abilità necessarie nella vita.» «Non avevo dubbi» mormorò Sherlock. Leggi le prime 73 pagine del libro

Titolo originale: Young Sherlock Holmes – Black Ice

Primi capitoli del libro di

Andrew Lane, Young Sherlock Holmes – Ghiaccio sporco, De Agostini, Traduzione dall’inglese: Clara Nubile, aprile 2013.

dal 24/03/2013