1984
 

1984

Autore: 

George Orwell

Editore: 

Mondadori

Anno: 

1984

Traduttore: 

Gabriele Baldini

Numero Pagina: 

153

Quel corpo giovane e forte, che giaceva indifeso nel sonno, risvegliò in lui una specie d'istinto protettivo. Ma quella tenerezza spoglia di pensieri che aveva assaporata sotto il nocciolo, mentre cantava il tordo, non sapeva tornare. Scostò l'uniforme e prese a studiare la mollezza della coscia bianca. Nei tempi antichi, pensò, un uomo guardava il corpo di una ragazza, si accorgeva di desiderarlo e tutto finiva lì. Non si sapeva più godere dell'amore puro o della pura libidine, oggidì. Nessuna emozione era più pura, perché ogni cosa era mescolata con la paura e con l'odio. Il loro amplesso era stato una battaglia. L'attimo di godimento, una vittoria. Era un colpo inferto al Partito. Era un atto politico.

Ritratto di Sara68

Grazie Marta e grazie a tutti i segnalibratori!!!! Sono molto felice, sceglierò con cura il vincitore della prossima settimana! Biggrin

Ritratto di Staff

Ciao Sara!
Le tue 10 righe sono risultate le più segnalibrate - dopo quelle della redazione Smile - e ti aggiudichi quindi il libro incentivo!
Lunedì prossimo invia il tuo indirizzo a libroincentivo@10righedailibri.it dopo aver scelto il vincitore tra le 10 righe postate da oggi a domenica 12 maggio.
Marta, staff 10 Righe dai Libri

Pagine