Bestia.jpg
 

Bestiario antico

Autore: 

Francesco Maspero

Editore: 

Piemme

Anno: 

1997

Traduttore: 

--

Numero Pagina: 

137

Gli antichi apprezzavano molto l'intelligenza degli animalie abbiamo molte testimonianze che potremmo citare oltre a quella sopra riportata.
Aristotele scrive che l'elefante è l'animale più facilmete addomesticabile perchè supera in intelligenza tutti gli altri animali. Cicerone, nel "De Natura Deorum" afferma: "Non c'è bestia più intelligente dell'elefante".
Più avanti nella stessa opera dice : "Noi sfruttiamo a nostro vantaggio le straordinarie capacità sensoriali dell'elefante e il finissimo odorato dei cani".
Anche Plutarco esalta grandemente le virtù di questi animali e ne riporta alcuni esempi nel "De sollertia animalium".
Filostrato fa dire ad Apollonio, a proposito degli elefanti: "Questi animali, Damis, fanno ciò chenessuno gli ordina spontaneamente grazie alla loro intelligenza"