Canzoniere
 

Canzoniere

Autore: 

Francesco Petrarca

Editore: 

Luperini Cataldi

Numero Pagina: 

291

Solo e pensoso i più deserti campi
vo mesurando a passi tardi e lnti,
et gli occhi porto per fuggire intenti
ove vestigio human l'arena stampi.

Altro schermo non trovo che mi scampi
dal manifesto accorger de le genti,
perché negli atti d'alegrezza spenti
di fuor si legge com'io dentro avampi.

sì ch'io mi redo ormai che monti et piagge
et fiumi et selve sappian di che tempre
sia la mia vita, ch'é celata altrui.
Ma pur sì aspre vie nè sì selvagge
cercar non so ch'Amor non venga sempre
ragionando con meco, et io co llui.

Ritratto di raquel21

Grazie, staff! Grazie a tutti per i segnalibri. Amo questiversi, che rispondono alla realtà. anche se andiamo nei posti più lontani e isolati, portiamo sempre nel cuore l'amore che ci tormenta e/o il problema che ci assilla. Grande Petrarca!!!

Ritratto di Staff

Le tue righe sono le più segnalibrate, ottieni quindi il libro incentivo! Smile

Ritratto di Daniela Corvo

delizioso!

Ritratto di Natalina

segnalibro

Ritratto di raquel21

Pagine