come-in-una-gabbia.jpg
 

Come in una gabbia

Autore: 

Torey L. Hayden

Editore: 

Tea

Anno: 

1996

Traduttore: 

Silvia Piraccini

Numero Pagina: 

128

Con la melodia mozartiana in sottofondo, vagliammo tutto accuratamente, le cose che sapevo del passato di Kevin, le fobie, i bruschi cambiamenti, la sua incapacità di parlare e l' improvviso recupero della parola. Il solo fatto di parlarne mi calmò. Ormai ero diventata fatalista, perchè sapevo che se avessi rinunciato nessun altro probabilmente, avrebbe preso il mio posto. Ma nello stesso tempo Kevin mi sconcertava, tanto che avevo paura di andare avanti con lui, e temevo che potesse far del male a me, a se stesso e qualcun altro.
Parlammo per un bel pezzo. Il dottor Rosenthal volle sapere della mia ricerca e degli altri muti elettivi con cui avevo lavorato, e che cosa si poteva dedurre confrontando il loro caso con quello di Kevin. Si informò di tutti i piccoli dettagli del mio lavoro.