PC.jpg
 

Cose che succedono la notte

Autore: 

Peter Cameron

Editore: 

Adelphi Edizioni

Anno: 

2020

Traduttore: 

Giuseppina Oneto

Numero Pagina: 

14

Si erano addormentati entrambi e si svegliarono contemporaneamente per via di un’insolita sensazione: la staticità. Il treno si era fermato. Fuori del finestrino, attraverso il velo di condensa che il fiato aveva formato sui vetri, videro una banchina e una costruzione. Non c’era nessuno e nessun rumore, se non la continua stacciatura di neve che cadeva a raffiche contro il finestrino. L’uomo pensò alle molecole calde del loro respiro intrappolate contro il vetro freddo, al modo in cui si univano al di fuori e indipendentemente da loro. Deve essere questa, disse la moglie. Non era la prima fermata? Sì, rispose lui. Allora ci siamo.

Ritratto di Staff

Ciao Ciro, sei nella classifica di novembre, 10righe scelte dalla redazione.