noimage.jpg
 

Cosima

Autore: 

Grazia Deledda

Editore: 

Il Maestrale

Anno: 

2016

Traduttore: 

Numero Pagina: 

0

Spesso si domandava se era religiosa, o superstiziosa, o visionaria o d'animo debole: ma sentiva in fondo che la sua rettitudine era una cosa superiore a tutte le forze sovrapposte dall'educazione e dalla crudeltà della vita. Si nasce, con questo dono di Dio, come gli uccelli nascono con la loro potenza di volo: e se ne rallegrava, pur senza leggere gli Evangeli e le laudi al Signore. Quell'inverno, rigidissimo inverno, la fortuna parve un po' sorridere alla famiglia così serena in apparenza, così travagliata in realtà. Beppa era allora assai fanciulla: era intelligentissima anche lei spregiudicata, allegra e lingua lunga. Trovava il lato ridicolo di tutti, cominciando da Cosima, e i suoi giudizi sul prossimo erano spietati. La madre le rinfacciava di aver tagliato il filo della lingua.

Ritratto di Alessandra Bianchi

Ciao Francesca, un abbraccio anche a te

Ritratto di FrancescaSS83

Ciao ALeeeee, sono Francesca, un abbraccio

Ritratto di Alessandra Bianchi

Per errore non ho condiviso la copertina del libro, è possibile inserirla in un secondo momento?

Grazie