Gabriel-Garcia-Marquez-Dellamore-E-Di-Altri.jpg
 

Dell'amore e altri demoni

Autore: 

Gabriel Garcia Marquez

Editore: 

Mondadori

Anno: 

1995

Traduttore: 

Angelo Morino

Numero Pagina: 

11

Ma, nella terza nicchia dell'altare maggiore. dalla parte del Vangelo, ecco la notizia. La lapide schizzò via in pezzi al primo colpo della zappa, e una chioma viva di color rame intenso si sparse fuori dalla cripta. Il capomastro volle estrarla intera con l'aiuto dei suoi operai, e più la tiravano più sembrava lunga e abbondante, finché non uscirono gli ultimi capelli ancora attaccati a un cranio di ragazzina. Nella nicchia non rimasero che pochi ossicini minuti e dispersi, e sulla lapide di marmo corroso dal salnitro era leggibile solo un nome senza cognomi: Serva Marìa de Todos los Angeles. Dispiegata a terra, la splendida chioma era lunga ventidue metri e undici centimetri. Il capomastro mi spiegò che i capelli umani crescevano di un centimetro al mese, anche dopo la morte