9791220115216_0_424_0_75.jpg
 

Di notte alla mia scivania

Autore: 

Paolo Dompè

Editore: 

Europa edizioni

Anno: 

2021

Traduttore: 

Numero Pagina: 

54

GENOVA FERITA
Bagliori sfocati suguiti da rapidi scatti,
sotto un cielo plumbeo carico di pioggia;
ecco il boato, le urla strozzate della gente
e resta una voragine sopra il ponte,
asfalto sbriciolato, inghiottito nell'abisso.
Vento gelido di morte e sgomento,
tra lamiere contorte e mezzi accartocciati,
a formare ammassi confusi tra le case,
gomme, cavi ferrorsi, sngue e polvere;
la città è squarciata, ferita a morte.
Il rumore dei fulmini, il suono delle auto,
incollonate con mille voci e storie;
tutto è schiacciato dal silenzio di Genova,
dallo suarcio aperto nel suo ventre,
dove angeli custodi ricercano senza sosta.

Ritratto di Elena Antonini

seguti è la parola adatta

Ritratto di Elena Antonini

Poalo Donpè, nato a Savigliano (Cn) il 7 aprile 1976