IMG_20210708_171631.jpg
 

Diventa ciò che sei

Autore: 

Pasquale Ionata

Editore: 

Città Nuova

Anno: 

Traduttore: 

Numero Pagina: 

0

Quando in una seduta di psicoterapia affronto le obiezioni di un paziente a perdonare, quasi sempre mi sento dire con rabbia che l'altro non lo merita. Se questa obiezione non viene risolta, l'esperienza clinica purtroppo mi dice che essa finisce per impedire alla persona di giungere al perdono e alla risoluzione del problema. Ma so anche che tale obiezione può essere risolta assai velocemente e facilmente mediante un semplice cambiamento di contenuto: "senz'altro lei ha ragione quando dice che l'altro non merita il perdono. Ma il perdono non è per lui, bensì per lei, in modo che lei possa essere libero dal risentimento, dai pensieri ossessivi di vendetta...."