Colasanti_graziealcieloALTA.jpg
 

Grazie al cielo

Autore: 

Vania Colasanti - Rosario Sorrentino

Editore: 

Sonzogno

Anno: 

2018

Traduttore: 

Numero Pagina: 

20

«Ma se il panico, come dice lei, è una bugia del cervello,
perché l’amigdala scatta anche quando il pericolo reale non
c’è?»
«Perché nelle persone che provano il panico, i sintomi
sembrano reali e il pericolo è come se ci fosse davvero. Per
questo entra in azione il sistema d’allarme.»
Prima di uscire dal suo studio, il medico mi consiglia di
bere pochi caffè e mi prescrive in modo perentorio di fare
sport regolarmente, soprattutto al mattino, perché aiuta a riattivare la serotonina e tante altre sostanze preziose. Nonostante sia stato più che convincente, continuo ad avere dubbi.
La dose della sua cura non supera quella del mio scetticismo
e della mia diffidenza nell’assumere i farmaci. Mi sento in bilico: da una parte la paura che mi blocca, dall’altra la via di
fuga. Poi, con gesto sicuro, quasi a eludere le mie incertezze, mi consegna una ricetta con la prescrizione di quelle che io
considero un paio di chiavi e che servirebbero a uscire dalla
mia prigione.