Ballata.JPG
 

Hunger Games. Ballata dell'usignolo e del serpente

Autore: 

Suzanne Collins

Editore: 

Mondadori

Anno: 

2020

Traduttore: 

Simona Brogli

Numero Pagina: 

157

A un certo punto, la ragazza allungò una mano attraverso le sbarre e Aracne scostò il panino, suscitando le risate dei presenti. Lei si girò con un gran sorriso, rimproverò il suo tributo agitando il dito, tese di nuovo il panino, poi lo allontanò una seconda volta, con grande divertimento della folla.
«Quella sta giocando con il fuoco» commentò Lucy Gray.
Aracne salutò il pubblico e addentò il panino.
Coriolanus vide il tributo scurirsi in viso, irrigidire i muscoli del collo. E vide qualcos’altro. Le sue dita che scivolavano lungo la sbarra e schizzavano fuori, chiudendosi intorno al manico del coltello. Fece per alzarsi, aprì la bocca per dare l’allarme, ma era troppo tardi.
Con un unico movimento, la ragazza diede uno strattone ad Aracne tirandola a sé e le tagliò la gola.

Ritratto di Giovanni Pisciottano

Suzanne Collins (Hartford, 10 agosto 1962)