GiorniEternita.jpg
 

I giorni dell'eternità

Autore: 

Ken Follett

Editore: 

Mondadori

Anno: 

2014

Traduttore: 

Nicoletta Lamberti, Annamaria Raffo, Roberta Scarabelli

Numero Pagina: 

109

«Serve un’ambulanza» disse. «Forse due.»
Il più giovane degli agenti in uniforme lo guardò sprezzante. «Come, scusa?»
«Queste persone hanno bisogno di cure mediche. Chiami un’ambulanza!»
L’agente sembrò infuriarsi e George capì di avere commesso l’errore di dire a un bianco cosa doveva fare. Ma il poliziotto più anziano cercò di rabbonire il collega: «Lascia perdere, dài». Poi si rivolse a George: «Sarà qui tra poco, ragazzo».
Pochi minuti dopo arrivò un’ambulanza che aveva le dimensioni di un piccolo autobus e i Riders cominciarono ad aiutarsi a vicenda per salire a bordo. Ma quando si avvicinarono anche George e Maria, l’autista disse: «Voi no».
George lo guardò incredulo. «Cosa?»
«Questa è un’ambulanza per bianchi» tagliò corto l’autista. «Non carico negri.»

Ritratto di Giovanni Pisciottano

Ken Follett, pseudonimo di Kenneth Martin Follett (Cardiff, 5 giugno 1949)