Il carezzevole
 

Il carezzevole

Autore: 

Massimo Lugli

Editore: 

Newton Compton

Anno: 

2010

Numero Pagina: 

100

Si ranicchiò in posizione fetale e ritrasse subito le mani lorde di sangue dalle cosce. Cominciò a dondolare lentamente, dolcemente, tentando di cullarsi, di calmarsi. Il dolore saliva a ondate dall'inguine assieme a un senso di vergogna mai provato, di umiliazione assoluta, completa. Cercò di fare come Lui le aveva detto, di non pensare a se stessa come a una persona ma come a un oggetto, una creatura che assumeva sesso e forme diverse a seconda dei desideri del Carezzevole. Non ci riusciva. Il ricordo di quello che era appena successo era troppo vivido.Si ranicchiò in posizione fetale e ritrasse subito le mani lorde di sangue dalle cosce. Cominciò a dondolare lentamente, dolcemente, tentando di cullarsi, di calmarsi. Il dolore saliva a ondate dall'inguine assieme a un senso di vergogna mai provato, di umiliazione assoluta, completa. Cercò di fare come Lui le aveva detto, di non pensare a se stessa come a una persona ma come a un oggetto, una creatura che assumeva sesso e forme diverse a seconda dei desideri del Carezzevole...

Ritratto di Alessandra Puggioni
Hai proprio ragione Enrico, quando inizi a leggerlo, non riesci a mollarlo. Massimo Lugli ha un modo di scrivere a dir poco travolgente, bravissimo...adesso non ci resta che leggere L'Adepto e perchè no, una rispolverata al GRANDE L'istinto del lupo
L'ho finito di leggere ora e mi ha tenuto incollato alle pagine per tre giorni. Raramente mi capita di aspettare con trepidazione un momento libero per poter aprire un libro. Semplicemente avvincente, con quella dose di cinismo che lo rende ancora più godibile. Il tutto sullo sfondo di una "Roma violenta" dei primi anni '70 da film di Mertinelli, ricostruita talmente bene che sembra di viverci.
L'ho finito di leggere ora e mi ha tenuto incollato alle pagine per tre giorni. Raramente mi capita di aspettare con trepidazione un momento libero per poter aprire un libro. Semplicemente avvincente, con quella dose di cinismo che lo rende ancora più godibile. Il tutto sullo sfondo di una "Roma violenta" dei primi anni '70 da film di Mertinelli, ricostruita talmente bene che sembra di viverci.
Ritratto di Alessandra Puggioni
Grazie mille a tutti quelli che mi hanno votato e a 10 righe dai libri, che con il sostegno degli editori, mi darà sicuramente la possibilità di incrementere la mia collezione, proprio con il libro consigliato, L' Adepto, sempre di Massimo Lugli, grazie ancora.
Ritratto di 10 righe dai libri
leggete anche L'ADEPTO il nuovo libro di Massimo Lugli... qui il primo capitolo del libro http://www.10righedailibri.it/prime-pagine/l%E2%80%99adepto
Ritratto di Natalina
aggiunto segnalibro
Ritratto di conofri343
Bellissimo, un pò truce ma ti prende un sacco, grazie ancora per il consiglio!

Pagine