Il contratto sociale
 

Il contratto sociale

Autore: 

Jean Jacques Rousseau

Editore: 

BUR

Anno: 

1974

Traduttore: 

Gianluigi Barni

Numero Pagina: 

41

L'uomo è nato libero,ma in ogni luogo egli è in catene.Anche chi si crede padrone degli altri,non cessa tuttavia di essere piu' schiavo di loro.
Come mai è avvenuto questo cambiamento ?
Lo ignoro. Che cosa puo' renderlo Legittimo'
Credo di poter risolvere questo problema.
Se io prendessi in considerazione solo la forza e le conseguenze che ne derivano,direi :"Fintanto che un popolo è obbligato a obbedire e obbedisce,agisce bene;ma non appena puo' scuotere il giogo e lo scuote.agisce ancor meglio,perchè recuperando la libertà in base al medesimo diritto con cui gli era stata tolta, o esso è legittimato a riprendersela o nesssuno lo era mai stato a toglierla".L'ordine sociale è certamente un sacro diritto che deriva dalla natura ,è dunque fondato su accordi.Si tratta di sapere quali sono questi accordi.

Ritratto di Natalina

Felicemente vi ringrazio!!!

Ritratto di 10 righe dai libri

Natalina, con queste 10 righe hai vinto il giuoco domenicale
: )
Vinci un libro incentivo. Invia il tuo indirizzo a libroincentivo@10righedailibri.it

Ritratto di Natalina

Barbara !!! Ciao

Ritratto di Natalina

Partecipo al giuoco domenicale Autori precisi+linkhttp://scrivi.10righedailibri.it/il-contratto-sociale-2

Pagine