9788870911480_0_536_0_75.jpg
 

Il ladro della Bibbia

Autore: 

Göran Tunström

Editore: 

Iperborea

Anno: 

2006

Traduttore: 

Fulvio Ferrari

Numero Pagina: 

18

"Buongiorno, signora! Eccomi qua di nuovo con le uova più fresche che ci siano, apposta per lei e a un prezzo speciale." E di solito le signore rispondevano: "E già, è proprio quello che mi stavo dicendo: non è davvero Natale finché Cordelia non arriva con le sue decorazioni per le finestre." Qualche volta le offrivano il caffè, che lei beveva dal piattino, con una zolletta di zucchero tra i denti sempre più radi. Faceva una piccola riverenza e si lasciava pregare, ma intanto si infilava in bocca un dolce via l'altro finché i piattini non luccicavano come laghi d'estate. Prendeva le sue monete e se le infilava nella camicetta, ma una volta fuori perdeva tutta la sua raffinatezza, e di quel linguaggio messo assieme con tanta fatica non restavano che imprecazioni e bestemmie per l'avarizia di quelle streghe.

Ritratto di Staff

Ciao sei nella finale di marzo, 10righe scelte dalla redazione.