image_86.jpg
 

Il magico potere del riordino

Autore: 

Marie Kondo

Editore: 

Vallardi

Anno: 

2014

Traduttore: 

Francesca Di Berardino

Numero Pagina: 

56

La parola “cura” in giapponese si indica con il termine “teate”, che alla lettera significa “impostazioni delle mani”: si dice derivi dal fatto che, ai tempi in cui l’assistenza medica non era sviluppata come ai giorni d’oggi, si mettevano i palmi delle mani sul punto in cui c’era una ferita per favorirne la guarigione. È risaputo che il contatto fisico che un genitore stabilisce con il proprio figlio – tenerlo per mano, carezzargli la testa, abbracciarlo – aiuta a stabilizzare le sue emozioni. Nel caso dei massaggi, le mani di una persona che sciolgono un muscolo in tensione esercitano effetti molto più benefici di un apparecchio dall’approccio brusco. In altre parole, quando l’energia che si sprigiona dalle mani viene convogliata sul corpo, ci guarisce a livello fisico e a livello spirituale, ci risolleva e ci fa tornare a stare bene.
La stessa cosa vale per i vestiti: sono certa che l’atto di toccarli e sistemarli con amore sia, anche per loro, piacevole ed energizzante.