Mastino.jpg
 

Il mastino dei Baskerville

Autore: 

Arthur Conan Doyle

Editore: 

Newton Compton

Anno: 

2015

Traduttore: 

Nicoletta Rosati Bizzotto

Numero Pagina: 

25

"E il Cane?"
E' stato addestrato a portare il bastone seguendo il padrone. Il bastone è pesante, e il cane lo afferrava saldamente a metà, e sono visibilissimi i segni dei denti. Come indica la distanza di questi denti, la mascella del cane è troppo larga, secondo me., per un terrier ma non abbastanza per un mastino. Potrebbe trarsi.... ma sì, certo, di uno spaniel a pelo riccio"
Parlando, si è alzato e andava su e giù per la stanza. Si fermò nel vano della finestra.
Il suo tono suonava talmente convinto che alzai, sorpeso, lo sguardo.
"Ma amico mio, come può affermarlo con tanta sicurezza?"
"Per il semplicissimo motivo che il cane è alla nostra soglia ed ecco lo squillo del padrone. Rimanga, Watson, la prego. E' un suo collega e la sua presenza può essermi utile..."