Giunti_IlTempoBambino.jpg
 

Il tempo bambino

Autore: 

Simona Baldelli

Editore: 

Giunti

Anno: 

2014

Traduttore: 

Numero Pagina: 

27

Guardandola con la coda dell’occhio si chiese come la
madre avrebbe affrontato la vecchiaia, se si sarebbe tinta i
capelli e tirata la faccia. Probabilmente sì.
Sarebbe diventata una cosa gonfia, di plastica, come
tutte quelle signore che vedeva alla televisione, nei programmi del pomeriggio. E le labbra sarebbero state ancora
più turgide, immense, rigide.
Invece la sua bellezza non aveva avuto tempo di sciuparsi.
Aveva cercato di svegliarla un giorno che, alle sei del
pomeriggio, la madre non era ancora scesa dal letto. Era tornato da scuola, dove erano usciti i quadri coi voti della
maturità.
Aveva preso il massimo, era stato bravo, e non vedeva
l’ora di dirglielo, così forse per una volta non l’avrebbe
deriso, o tormentato.
L’aveva aspettata in sala da pranzo, poi, impaziente,
era andato in cucina e aveva fatto rumore spostando
le sedie, acciottolando piatti e bicchieri. Ma lei non si
era alzata.